Relatori e Tutors

SERENA DUCHI

Istituto Ortopedico Rizzoli – Bologna

Serena Duchi

Laureata in Biologia all’Università di Bologna, ha ottenuto il PhD in Biologia Cellulare presso South Carolina Medical University (USA), dove si e’ occupata di tumor cell biology e meccanisi di endocitosi in cellule e Drosophila, utilizzando tecniche di imaging. Ha svolto un post doc presso l’IFOM di Milano. Da 4 anni lavora presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli dove e’ attualmente Principal Invstigator di un progetto finanziato da AIRC. La sua attivita’ di ricerca e’ focalizzata all’utilizzo di tecniche avanzate di imaging per studi di drug delivery di nanopartielle chemioterapiche, in modelli tumorali in vitro e modelli murini. Il suo lavoro e’ indirizzato prevalentemente all’analisi dei meccanismi di internalizzazione e di rilascio di agenti chemioterapici e citotossici attraverso terapica fotodinamica, utilizzando le seguenti techiniche di imaging: microscopia confocale, TIRF, FRET, time-lapse, fotoattivazione, bioluminescenza.

ALESSANDRO ROSSI

Crisel Instruments

Alessandro Rossi

Ha studiato Fisica con indirizzo Ottica Quantistica all’Università „La Sapienza“ di Roma, con tesi sperimentale sulla generazione di multi-qubit hyperentangled in polarizzazione, spazio e tempo. Dal 2009 lavora in Crisel Instruments, con sede a Roma, come Application Specialist responsabile del supporto tecnico e dei training all’utilizzo dei sistemi e successivamente come Responsabile della Divisione di Biologia.
Si occupa sia di sistemi di elettrofisiologia (patch clamp e multichannel extracellular recording con MEA) che di setup per microscopia in fluorescenza, con particolare attenzione a tecnologie e applicazioni di microscopia confocale veloce con spinning disk, super-risoluzione a luce strutturata, deconvoluzione, FRAP, FRET, optogenetica, ion imaging ad alta velocità e fotometria, high-content screening, image processing, software di controllo e analisi automatizzata, CCD, EMCCD, sCMOS.

SPARTACO SANTI

Istituto di Genetica Molecolare del CNR – Bologna

Spartaco Santi

Biologo, laureato all’Università di Bologna nel 1990, dal 1994 svolge attività scientifica presso il CNR di Bologna come ricercatore. Si è occupato di malattie neurodegenerative quali: l’Atassia spinocerebellare di tipo 3, le malattie prioniche, l’epilessia mioclonica progressiva di tipo 1. La sua principale area d’interesse scientifico riguarda la ricerca di base nel campo della biologia cellulare, in particolare l’applicazione di nuovi approcci tecnologici di microscopia avanzata per lo studio del traffico vescicolare di neurotrofine in neuroni ed astrociti, della neurogenesi adulta e della specificazione assonale.
Negli anni ha sviluppato l’uso di tecniche microscopiche per l’imaging come: microscopia TIRF integrata al confocale resonant, Time-Lapse, Lightsheet e metodi di super risoluzione ottica correlata a microscopia elettronica a trasmissione. È docente in diversi corsi dedicati alle applicazioni della microscopia ottica avanzata ed è responsabile del Digital Microscopy Center dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.

ANDREA SANTINELLI

CrestOptics

Andrea Santinelli

Nasce a Roma il 10 settembre 1987. Dopo avere conseguito la maturità classica, frequenta il corso di laurea in fisica all’università “La Sapienza” di Roma dove consegue la laurea magistrale nell’anno 2013 con una tesi sulle guide d’onda integrate svolta presso il gruppo di ricerca di ottica quantistica.

Alla fine del 2013 inizia a lavorare presso Crest Optics, nella divisione Ricerca e Sviluppo. Crest Optics è un’azienda italiana che sviluppa e produce sistemi di microscopia in fluorescenza, in particolare sistemi confocali e per super-risoluzione.

GIUSEPPE VICIDOMINI

Dep. of Nanophysics, Istituto Italiano di Tecnologia - Genova

Giuseppe Vicidomini

Giuseppe Vicidomini studied computer science at the Department of Computer and Information Science, University of Genoa (DISI, Genoa) and received his Diploma in 2003. From 2003 to 2007 he worked at the Laboratory of Advance Microscopy and Spectroscopy (LAMBS, University of Genoa, Genoa); where he received his Ph.D (advised by Prof. Alberto Diaspro) about image processing and analysis for fluorescence microscopy. From 2008 to 2011 he worked as a post-doctoral fellow at the Department of NonoBiophotonics, Max Planck Institute for Biophysical Chemistry (MPI, Goettingen, Germany); where he developed a new approach to further enhance the resolution ability of stimulated emission deletion (STED) microscopy. Since May 2011 he works in the Department of NanoPhysics, Italian Institute of Technology (IIT, Genoa), where in September 2013 he obtained a Researcher position. His research interests are primarily concentrated on theoretical design and practical validation of far-field fluorescence microscopes with spatial resolution beyond the diffraction limit.

ALESSIO ZIPPO

Istituto Nazionale Genetica Molecolare – Milano

Alessio Zippo

Ha studiato Biotecnologie Mediche presso l’Università di Bologna dove si è laureato nel 2000. PhD in Biotecnologie (2004) presso l’Università di Siena focalizzandosi nello studio di meccanismi regolatori della vasculogenesi. Durante il suo Post-doc la sua ricerca si è focalizzata sul sinergismo tra PIM1 e MYC nella progressione tumorale dimostrando che PIM1 fosforila l’istone H3 in serina 10, modulando così l’attività trascrizionale dei suoi geni target. Il prosieguo di questo lavoro ha portato a evidenziare che MYC, interagendo direttamente con PIM1 induce un incremento della step di elongazione della RNA Polymerase. Dal 2012 lavora presso l’Istituto Nazionale di Genetica Molecolare di Milano. La sua linea di ricerca si focalizza nel definire i meccanismi epigenetici che mediano il mantenimento dell’identità cellulare delle cellule staminali. Utilizzando un approccio multidisciplinare, sta studiando come i diversi network trascrizionali siano interconnessi con i meccanismi epigenetici per mediare la risposta cellulare a diversi segnali pro-oncogenici.